Errico Recanati del Ristorante Stellato Andreina di Loreto è un nuovo Monolith Chef Ambassador

Lo Chef Errico Recanati si unisce agli Chef Cristina Bowerman di Glass Hostaria a Roma, Ugo Alciati di Guido Ristorante a Serralunga d’Alba e Luca Marchini dell’Erba del Re a Modena come nuovo Monolith Chef Ambassador.

Che a noi di Monolith piacciano gli Chef che mettono la cottura con il fuoco al centro della loro cucina è cosa nota, perciò Errico Recanati, Chef stellato del Ristorante di famiglia Andreina di Loreto in provincia di Ancona, non poteva non fare parte della nostra squadra di Chef Ambassador.

Prima la nonna Andreina e poi Errico, hanno caratterizzato il loro ristorante con piatti realizzati sulla brace. Il fuoco come elemento caratterizzante della loro cucina. Come dice Errico “una cucina fumo e fiamme”.

ERRICO RECANATI
Daniele Binco, Direttore Marketing Europa di Monolith, consegna il modello Classic con Buggy a Errico Recanati.
La cucina della nonna Andreina e la storia del suo ristorante

“Il nome del ristorante rende omaggio alla mitica Andreina che  nel 1959, quindi 61 anni fa, aprì a Loreto una trattoria di cacciagione e specialità della tradizione marchigiana facendola diventare in brevissimo tempo uno dei ristoranti più famosi nel centro Italia.”

“Errico nasce lì, nella cucina della nonna ed è sempre lì che impara le basi e adesso che Andreina non c’è più Errico continua a riproporre tantissimi piatti che hanno reso importante questo ristorante come “il famoso ragù, i cappelletti in brodo e le tagliatelle, a farcire la cacciagione e a profumare le carni con gli aromi della terra marchigiana: aglio, rosmarino e salvia.”

ERRICO RECANATI
La stupenda sala interna del Ristorante Andreina

“Errico però non si ferma ma in un percorso fatto di innovazione con sempre rispetto per la cucina storica del ristorante, lo porta nel 2013 a raggiungere il traguardo e quindi il riconoscimento della Stella Michelin.”

Lo Chef dice: “La mia cucina è rinnovamento della tradizione dove la materia prima, scelta da me e accuratamente selezionata, deve essere esaltata e non alterata. È una continua ricerca sia dei piatti da aggiornare che delle tecniche da utilizzare”.

errico recanati
Il maialino in cottura
La cottura con il fuoco per recuperare gusti, sapori e piatti dimenticati

“L’intreccio fra la tradizione e l’innovazione” portano Errico a realizzare piatti che sono difficili da spiegare a parole tanto hanno gusti profondi che li rendono eccezionalmente persistenti nei sapori al palato. Per questo solamente una visita al ristorante vi potrà far capire come Errico utilizzi la brace per estrarre ed esaltare quei sapori che con altre cotture non sarebbe possibile avere. Errico porta sulla brace alimenti che nessuno prima aveva mai pensato prima di realizzare come gli spaghetti “Cacio e 7 pepi”. Al Ristorante Andreina gli amanti della brace possono farsi guidare dallo Chef attraverso la proposta di due menu degustazione: il menù Fuoco ed ovviamente il menù Fiamme che potete trovare qui.

errico recanati
La farona cotta sul Monolith Junior
Il particolare metodo di cottura dello Chef

Lo Chef Recanati usa grigliare i cibi direttamente sui carboni ardenti. Il fumo del carbone, quello generato dai liquidi degli alimenti e dei condimenti, contribuiscono in maniera preponderante alla finalizzazione della ricetta che accentua spesso attraverso l’uso di quello che lui chiama il cappello. Le note aromatiche che lo chef riesce a conferire agli alimenti con questo modo di cottura rendono unici ed indimenticabili le sensazioni del piatto al palato come l’indescrivibile sapore di fumo e brace.

ERRICO RECANATI
La tecnica dell’affumicatura con il cappello dello Chef
I piatti realizzati appositamente sul Monolith

Per Monolith Errico ha pensato da subito a due nuovi piatti, oltre ad aver “spostato” la cottura di altri due suoi piatti storici sulla nostra griglia ovvero la “Lattuga alla brace, mandorle e caviale di trota” e la “Faraona cotta da lontano, radici ed estratto di salvia” . I due piatti nuovi studiati e realizzati grigliando i suoi ingredienti sul Monolith sono il “Fegato di rana pescatrice, mela cotogna e battuta di anatra leggermente affumicata” e lo “Scampo, la sua acqua e ostriche”. Presto pubblicheremo le ricette di questi due magnifici piatti di cui gli Scampi li potete trovare anche nel nuovo menù del Ristorante.

errico recanati
Scampo, la sua acqua e ostriche

 

Monolith e lo Chef Errico Recanati

Lo Chef Recanati utilizzerà i kamado Monolith sia nel ristorante che all’esterno per attività di catering. I 2 Monolith Junior, uno in cucina ed uno nella zona “camini” mentre il modello Classic Pro Serie con il buggy all’esterno, nel magnifico giardino del ristorante.

errico recanati
Lo scampo ed i suoi ingredienti grigliati nel Monolith Junior
“Cuocere alla brace”, il libro dello Chef

Lo Chef ha ultimamente realizzato un libro che non è una semplice raccolta di ricette (“non solo carni e pesci ma anche salse, pasta, ravioli, pizze e dolci” come scritto nel titolo del libro), ma una pubblicazione che comunica attraverso le ricette la filosofia di come la cottura tradizionale alla brace sia una delle poche in grado di far scoprire alle persone sapori completamente unici, e propri della cottura con il fuoco. Il libro, curato da Allan Bay, esperto di ristoranti e cibo,  lo ptete ordinare seguendo questo link sul sito dell’editore Italiangourmet.

errico recanati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Andreina

Via Buffolareccia, 14 | 60025 Loreto  | An | 071 970124 

info@ristoranteandreina.it  | www.ristoranteandreina.it

 

ristorante andreina

Tutte le foto dello Chef Errico Recanati sono state realizzate da Emanuela Ercoli dell’agenzia MARVEL ADV  di Civitanova Marche. www.marveladv.com

I testi tra virgolette sono estratti dal sito ufficiale del Ristorante Andreina.

Se sei arrivato fino a qui non ti rimane altro che condividere con i tuoi amici questo post.
0 Condivisioni